3.b) Tipi di energia

Il classico concetto secondo cui l’energia non si crea e non si distrugge, ma solo si trasforma è un principio più epistemologico che fisico. In realtà, questa caratteristica dei tipi di energia si può ampliare a tutta la realtà fisica, tranne che si accetti che la materia possa trasformarsi nel nulla e viceversa.

Per esempio, il principio di conservazione dell’energia è coerente con ciò che già sapevamo per l’equazione di equivalenza fra massa ed energia, che le onde elettromagnetiche presuppongono una violazione della legge di conservazione della massa. Sono comunque necessarie le dovute correzioni concettuali di ciò che si intende per equivalenza, per massa e per energia.

Il principio classico di conservazione dell’energia ed il resto di principi di conservazione, della materia, della massa, ecc., si possono ricondurre ad un unico principio di carattere più generale, si tratta del Principio di Conservazione Globale.

Il concetto di energia e la nuova prospettiva della Fisica Globale consentono di creare nuovi tipi di energia in funzione del supporto materiale degli stessi –etere luminoso e globale– e dei tipi di movimento descritti nel libro della Fisica et Dinamica Globale nella sezione corrispondente.

Tipi di Energia
Tipi di movimento
Spostamenti dell'etere globale
Tipi di energia
Fisica Globale
Tipi di energia
Fisica Moderna
  • Espansione e contrazione reticolare.
    • Little Bang.
       
    • Allontanamento ed avvicinamento delle stelle.
    • Dissoluzione e creazione di elettroni.
    • Creazione della massa (compattazione)
    • Creazione della massa (confinamento)
  • Energia elastica.
    (Interazione nera e bianca)
  • Ignoto.
    • Esplosione Big Bang.
      (Teoria dell'Inflazione dell'universo)
    • Energia oscura.
      (Espansione e contrazione dell'universo)
    • Energia elettromagnetica.
      (Effetto tunnel ancora da spiegare)
    • Emergentismo dell'energia
    • Forza forte di colore
  • Vibrazione longitudinale dell'etere globale.
    (Causa della risonanza del nucleo atomico)
  • Energia elastica longitudinale.
  • Energia potenziale gravitazionale.
    (Campo di forze fittizie)
  • Movimento del campo gravito magnetico.
    (Causa delle orbite di elettroni)
  • Rilassamento campo elettromagnetico.
  • Principio di Indeterminazione.
  • • Variazione della tensione della curvatura longitudinale.
  • Energia gravitazionale.
  • Effetto spazio-temporale.

 

Tipi di movimento
Propagazione della luce.
Tipi di energia
Fisica Globale
Tipi di energia
Fisica Moderna
  • Trascinamento totale
  • Etere luminoso.
  • Effetto temporale.
  • Movimento di onda meccanica.
  • Energia elastica trasversale.
  • Energia elettromagnetica.
    (La non massa attraverso il nulla)
  • Curvatura della luce.
  • Forza gravitazionale globale
    (Newton+Effetto Merlin)
  • Effetto geometrico.
    (Geodesiche)

 

Tipi di movimento
Il movimento della massa
Tipi di energia
Fisica Globale
Tipi di energia
Fisica Moderna
  • La danza degli ondoni.
    (Globudesiche)
    Vibrazione dei nuclei atomici.
  • Rilassamento campo elettromagnetico.
  • Principio di Indeterminazione.
    (Energia calorifica)
  • Movimento greco o normale.
  • Energia cinetica.
  • Energia cinetica.
  • Precessione anomala orbite pianeti.
  • Forza gravitazionale addizionale
    (Effetto Merlin)
  • Dilatazione-contrazione dello spazio.
  • Trascinamento parziale della massa.
  • Etere cinetico o globale.
    (Movimento inverso)
  • Energia oscura.

Si è cercato di mettere in rapporto i tipi di energia più elementari. Esiste infatti una grande ripetizione dei tipi di energia, poiché è stata mantenuta la classificazione dei tipi di movimento per mostrare il modello completo.

Come si può osservare, per adesso esistono principalmente quattro tipi di energia reticolare:

  • L’energia della tensione elastica longitudinale.
  • L’energia elastica della curvatura longitudinale.
  • L’energia di tensione elastica trasversale.
  • L’energia elastica di deformazione reversibile per arricciamento e compattazione dell'etere globale.

La Meccanica Globale spiega come si trasforma l’energia trasversale in tensione della curvatura longitudinale ed energia di deformazione reversibile per compattazione o compressione dell’etere gravitazionale o globale, passando da energia elettromagnetica a massa e viceversa. L’energia elastica dell’etere globale sarebbe il tipo di energia primaria o fondamentale dalla quale possono provenire tutte le altre.

Lo stato di aggregazione dell’etere globale in cui si materializza l’energia cinetica è la massa, ma non solo l’aumenta, cambia anche la sua configurazione spaziale; si potrebbe dire che le conferisce una forma sferoide che provoca il movimento della massa per la sua interazione con l’etere globale o cinetico, secondo quanto spiegato nel libro della Fisica et Dinamica Globale.

Ci sono ad ogni modo piccoli dettagli del modello che sono totalmente rinormalizzabili, si possono cioè cambiare senza influire sul comportamento del resto del modello.

Un altro aspetto è la mancata inclusione nello schema dell’interazione nucleare debole e forte, in quanto ritenute simili all’energia gravito-magnetica dell’atomo. Allo stesso modo, l’energia chimica sarebbe simile a quest’energia gravito-magnetica dell’atomo, ma a livello molecolare.

Nebulosa di Orione, Messier 42 (NASA-Hubble-Spitzer)
(Immagine di dominio pubblico)
Nebulosa di Orione, Messier 42, M42, o NGC 1976 - NASA-Hubble, Spitzer

Un altro aspetto interessante ed un po’ azzardato è la configurazione dell’energia calorifica come energia elettromagnetica che non si rilassa con la comparsa o la scomparsa degli elettroni e che provoca sia il movimento dei elettroni in orbite come l’oscillazione del nucleo dell’atomo e delle molecole.

In termini generali, quando l’energia calorifica aumenta, incrementa la carica elettrica o danza degli ondoni e viene indotto, in alcuni casi, un aumento dell’energia elettromagnetica emessa, come nelle tormente; e, in altri, dell’energia cinetica o della velocità delle molecole dei gas, a seconda dalla facilità di conversione di un tipo di energia in un altro.

Dopo aver chiuso il modello, partendo dalla struttura reticolare della materia e le particelle elementari della materia e giungendo fino alle stelle e ai buchi neri, si può osservare che esiste un equilibrio dinamico del modello fisico e che le sue parti si spiegano mediante la trasformazione di un tipo di energia in un altro o, ciò che è lo stesso, la variazione delle proprietà elastiche o energetiche dell’etere globale, chiamato anche etere gravitazionale o cinetico.

Ricordiamo che l'etere luminoso –campo di gravità– è una proprietà dinamica di etere globale.