2. COMPOSIZIONE E STRUTTURA DELLA MATERIA

Lo sviluppo della Fisica Globale realizzato dalla Meccanica Globale conferma il nuovo paradigma proposto, poiché unifica le quattro forze fondamentali, come risultato dei diversi stati della composizione, costituzione o aggregazione della materia elementare o etere globale.

Il primo problema che sorge nel presentare il nuovo modello della costituzione della materia è di carattere terminologico. La definizione di materia non è unica, si utilizza in molti sensi, ma la sua struttura ultima è ancora ignota alla Fisica Moderna.

La definizione di materia è in continua evoluzione, man mano che si conoscono meglio le caratteristiche e proprietà dei componenti della materia aggregata o che si scoprono nuove particelle elementari della struttura della materia.

Sorprende sempre che le unità o dimensioni dell'energia siano lo spazio, il tempo e la massa e che si dica al contempo che l'energia elettromagnetica sono particelle prive di massa. Sarà che l'energia non sono particelle, difatti Wikipedia definisce l'energia come una proprietà della materia; si riferisce anche a sistemi per evitare l'auspicabile ma impossibile precisione terminologica della Fisica Moderna.

La dualità onda-corpuscolo della luce riflette la conversione dell’etere globale in massa per l’energia elettromagnetica, ciò che verrà analizzato più avanti. Ovvero, la dualità onda-corpuscolo non è una caratteristica della luce ma una proprietà della natura dell’etere globale come etere luminifero indiretto e componente della massa. Da parte sua, si parlerà della natura duale della materia nella sezione riguardante le Particelle elementari e concetto di massa.

Persino il concetto di materia è diverso su alcune pagine di Wikipedia in inglese e Wikipedia in spagnolo, tanto per fare un esempio. Per evitare confusioni fra le diverse accezioni, la Meccanica Globale definisce la materia in generale come l'unica cosa che ha entità nella realtà fisica del nostro mondo, in netta contrapposizione ad ogni concetto astratto, matematico, immaginario o magico.

Se prima la costituzione della materia era la massa, adesso è la massa ad essere costituita dalla materia. Ciononostante, nella maggioranza dei casi si cercherà di parlare della struttura della materia o etere globale, allo scopo di eliminare ogni dubbio sul concetto riferito.

Vi sono, d'altro canto, due concetti astratti dei quali si potrebbe predicare che la loro natura o realtà concettuale è un elemento essenziale della Fisica, mi riferisco allo spazio ed al tempo.

Nel libro della Dinamica Globale sono esposte le caratteristiche di entrambi concetti. La geometria spaziale sarà determinata dalla geometria euclidea o geometria greca. Il tempo si configura come una funzione monotona, crescente, continua e costante utilizzata per spiegare due realtà distinte e definire posteriormente il movimento della materia nei suoi differenti stati di aggregazione.

Tornando alla domanda di cos’è la materia, a prescindere dal fatto che nel futuro si giunga ad un’analisi più profonda e dettagliata della realtà fisica, oggi come oggi si può affermare che esiste una particella elementare della quale sono composte tutte le altre, particella elementare che la Fisica Globale ha denominato etere globale. In altri termini, l’etere globale è l’unico elemento come supporto delle forze di gravità, la massa e gli altri stati di aggregazione.

La struttura reticolare della materia comprende multipli stati della stessa, ma l'analisi sarà rivolta principalmente a poche categorie generiche, come quelle menzionate, di gravità e massa. Ovviamente verranno incluse le proprietà di tali stati di aggregazione, come la velocità, la forza o l'energia.

Cercheremo adesso di creare il mondo che conosciamo solo con la struttura reticolare della materia o etere globale. Il processo sarà il seguente: aggiungere man mano caratteristiche e proprietà ai diversi stati di aggregazione della materia in generale. L’intenzione è di ottenere un modello globale delle quattro interazioni fondamentali che comprenda la conoscenza scientifica valida ed accumulata; escludendo cioè la maggior parte della Teoria della Relatività Generale e determinati aspetti della Meccanica Quantistica, come la discontinuità della materia.

Etere globale Sopporta la gravità, energia cinetica e massa
Disegno del etere globale o cinetico con simmetria totale

Siccome non possiamo individuare direttamente la struttura reticolare della materia nel suo primo stato di aggregazione o gravità, utilizzerò un microscopio occhiologico (da non confondere con un microscopio logizoppo), che ci consenta di facilitare la spiegazione delle sue caratteristiche e proprietà. Certo, si potrebbe dire che è individuabile dappertutto, ma che non si sa interpretare la sua presenza a causa del paradigma imperante della Fisica Moderna.

Ricorrendo alla metafora di un teatro senza attori e di una platea senza pubblico, lo spazio sarebbe come un’enorme piscina senz’acqua; ovvero, lo spazio è indipendente dall’acqua, dal etere globale, dal tempo, da tutto, poiché è un concetto astratto e, come tale, non ha esistenza fisica, non ha né acqua né etere né niente.

L'immagine capta in primo piano uno strato della composizione o struttura reticolare della materia con una simmetria totale inesistente nella realtà fisica, almeno per ora. Forse esiste negli spazi intergalattici. L'unica cosa che è stata fatta è riempire la piscina con l'etere globale, sembra la struttura reticolare della materia per il caso della gravità, perché mostra la sua natura reticolare; ma non abbiamo ancora introdotto la simmetria radiale tipica della gravità.

Nella pagina seguente vengono illustrate le proprietà generali della materia e, in seguito, le proprietà della materia specifiche dei suoi diversi stati di aggregazione, come la gravità, l'elettromagnetismo e la massa.