SCOPO DI STORIELLE PER PENSARE

Come ho già detto nell’introduzione del libro L’equazione dell’Amore, scrivere così tanti racconti per riflettere sta diventando un’abitudine dannosa e viziosa, ma la cosa peggiore di tutte è che ho molta fantasia ed anche un po’ di ragione. Insomma, ne ho un po’ o molta o ce l’ho quasi tutta!

Foto di storielle per pensare

Prendendo in considerazione ciò che c’è da prendere in considerazione, ovvero il revisionismo radicale di cui sono impregnate le mie piccole opere, è prevedibile che ci venga da ridere a tutti, invece di farci pensare o riflettere, almeno coloro a cui ho parlato del progetto del suddetto libro non hanno potuto fare a meno di sorridere apertamente, che ci vogliamo fare? È vero che è un buon segno, perché me l’aspettavo, d’altronde succede anche a me, soprattutto quando penso che ho molta fantasia e… !

In previsione delle critiche o delle lodi scherzose che mi si possano imputare, ho pensato di divertirmi anch’io mettendo insieme alcune delle brevi storielle più simpatiche che siano giunte alle mie orecchie vulcanoidi. Ripeto, trovo alquanto simpatici tutti questi racconti. E poi, in questo modo sottraggo un po’ di sostanza alla critica morbosa!

In conclusione, spero che vi piacerà la raccolta di storielle brevissime che ho scelto per pensare sulla relatività della realtà di Sir Magufo, sui suoi amici e sulla soggettività delle circostanze.

Per poco non mi dimenticavo, ogni altra storiella brevissima sarà ben accetta se… fa pensare.

 

STORIELLE BREVISSIME

  • L'autore si sbaglia e sta qui perché una delle sue zie è la direttrice del programma editoriale.

  • Sir Magufo è molto hu-mind e le forze a distanza, le energie negative ed altre distintive esauriscono rapidamente la sua capacità mentale di ragionamento complesso.

  • È la portavoce di una cospirazione giudeo-massonica per mentire a tutti, con teorie false però facilmente dimostrabili, che provano i deliri altrui.

  • Gliel'ha detto tutto Plutona , che è morta di freddo e stufa di aspettare che ci evolviamo…

  • È appena uscito dal manicomio, dopo aver compiuto 300 anni di condanna dei mascalzoni dell'inquisizione per aver pensato e riflettuto ed aver dedicato una parte relativamente scura del proprio tempo alla preparazione di qualche libricino, pensando che ora i tempi siano più libertini.

  • Sublima l'insublimabile perché non sa far altro. (Anche se secondo fonti bianche e buchi neri di buon inchiostro sembra che ci siano testimoni che pensano il contrario).

  • È molto fortunata perché sono stati confermati i suoi sospetti infondati.

  • È una messia senza religione particolare ed ha molta fantasia quando dice che se non trovi lo spirito nell'interiore, stai attendo se lo cerchi fuori. Per questo può proclamare e proclama che tutte le religioni sono relativamente vere e che esisteranno finché avranno seguaci. Beati gli ignoranti perché non sanno quello che hanno!

  • Nella corporazione dei rigetta-teorie si dice che sia il genio del millennio, sebbene, per quanto sia relativo il tempo immaginario, sembra accelerato concedergli il premio dello spermio con un solo triennio nel manicemio.

  • Si dedica a scrivere papiri molto corti a causa di una piccola mancanza di controllo o incidente tipicamente professionale, ragione per la quale ha una pensione straordinaria anticipata illimitata per incapacità totale, assoluta, permanente e speciale.

  • Elettra e le sue sorelle Protona e Neutrona, che hanno un controllo perfetto del tempo, sono venute e gli hanno insegnato i misteri e le meraviglie della natura. Dopodiché non solo non si è mosso il tempo, ma gli hanno anche regalato tredici ore di riposo prima di tornare al tempo quotidiano perché…

  • È il poeta più brillante dello stile Plutonico, caratterizzato da rime concettuali, qualcosa come un miscuglio di pensieri divergenti e convergenti che mostrano la bellezza dell'intelligenza selvaggia dell'amore.  

  • Einsaltro, un ennesimo alias di queste autore, pensa che la Relatività e la Meccanica Quantica siano storielle degli americani che configurano la Logica Quantica, poiché delimitano un’unità minima di logica ed uno spazio mentale piuttosto discreto.

  • Il disconstantatore che disconstanti le constants più constanti della Friki Moderna un buon Einsaltro sarà.

  • Molti malintenzionati pensano che l'autore sia più pretenzioso di un webaro intento a fare lo spiritoso. Per questo, Globus divaga come nessuno per stare a Metà Strada dell'onda EM. Come il re How King!

  • Le lingue viperine raccontano in giro altre storielle brevi, dicono che chiunque non conosca Sir Magufo penserà che ha ragione in ciò che dice.

  • Le stesse lingue dicono di Einsaltro che è in grado di sconvolgere chiunque con i suoi giochi teorico-pratici del linguaggio come vini vidi dividi vinci.

Ovviamente è questa una piccola rappresentazione di storielle e detti popolari, ma la lista può essere molto più lunga. Ad esempio, si potrebbe aggiunger il famoso vini vidi fiki vinci.