3. L'AMORE E LA GRAVITÀ

3.a) L'Amore Universale

Ci sono molti modi di intendere l'amore, l'amore fra padri e figli, fra parenti, l'amicizia, il rispetto, l'amore sessuale, l'amore per le cose ed altri sentimenti d'amore.

Il concetto che raccoglie l'elemento comune a tutti questi tipi d'amore è quello che rappresenta meglio cos’è l'Amore Universale, proprio perché evidenzia che non si riferisce a nulla in concreto.

Esiste in principio un interessante parallelismo fra amore ed attrazione gravitazionale. Entrambe le forze sono generali, naturali, invisibili, potenti… È l'enigma della gravità dell'amore.

L'unico antidoto contro l'egocentrismo della ragione pura è l'Amore.

Cuori rossi(Immagine di dominio pubblico)
Cuori rossi

In certe occasioni ho riflettuto su cos’è l'amore universale e che forma matematica potrebbe avere l'Equazione dell'Amore come esercizio di rilassamento mentale, ma non ho mai pensato che potesse supporre nulla di più, un simpatico passatempo. Comunque, non si sa mai!

Tuttavia, quando mi è venuta in mente l'equazione matematica, mi sono reso conto che erano dei parametri suggestivi, che avevano anche un certo significato fisico ed infine, quando l'ho messa in rapporto per sostituzione con l'equazione di Einstein (originale di Olinto de Pretto) di E = m c² e ne veniva fuori la formula della gravità di Newton sono rimasto un po’ perplesso.

Appariva nuovamente l'enigma della gravità dell'amore.

Così ho deciso di rendere noto questo particolare enigma del mondo dell'amore e disorientare altre persone.

 

3.a.1. L'Equazione dell'Amore

La prima cosa da dire su cos’è l'amore in fisica ed i parametri dell'Equazione dell'Amore è che dovrebbe avere una costante “K” come la formula dell'accelerazione gravitazionale; infatti, se esiste la formula dell'amore, dovrebbe assomigliarci, poiché in un certo modo è una specie di energia, forza o attrazione.

Una seconda riflessione è stata che questa costante potrebbe essere negativa o positiva, è ovvio che questa forza d'attrazione, a volte, è di rigetto.

Rose fatto di galassie UGC 1813 NASA
Team STScI-Hubble
(Immagine di dominio pubblico)
Rose fatto di galassie

Osservando la vita, ci si rende conto che ci si affeziona non solo alle persone, ma anche alle cose e che, tutto sommato, l'amore è una passeggiata insieme nello spazio e nel tempo.

Quindi, l'amicizia e l'attrazione saranno maggiori in funzione diretta del tempo, più tempo insieme, più amore.

Per quanto riguarda lo spazio, la funzione sarà inversa, più vicini, meglio, tranne i casi di costante negativa che sarebbe il contrario. Potrebbe anche darsi che tale funzione inversa lo fosse rispetto al suo quadrato, soprattutto visti i precedenti storici di formule simili.

Per tanto, l'Equazione dell'Amore sarà del tipo:

A = K t / e²

Se volessimo eliminare la possibilità che la costante sia negativa per sentire meglio la bellezza dell'equazione, non dovremmo far altro che elevare al quadrato tutta l'equazione, così:

A² = K² t² / e4

Siccome K² sarà sempre una costante, la potremo chiamare G. Rispetto al suo valore ed alle sue unità, non ne ho idea, ma possiamo supporre che sia il valore sia le unità sono le stesse di quelle della costante universale della legge gravitazionale, perché esiste di sicuro una relazione fra la gravità e l'amore. Sta bene, per questo è universale e inoltre vedremo più avanti l'utilità di questa supposizione.

Possiamo anche definire A come A², in questo modo il risultato sarebbe alla fine che l'amore è uguale a:

Equazione dell'Amore
Equazione dell'Amore

Dove G = 6,67 * 10-11 (m³/kg s²) o (N m² / kg²)